Colori nastro doppio-raso
 
Stampa in Serigrafia
Contattaci stampe a prova di agenti atmosferici e tempo
 
 
acqua degli dei  nastro serigrafiaStampare in serigrafia vuol dire creare una qualità di stampa eccellente per durata e resistenza all'usura, alla luce del sole e della luna, la stampa in serigrafia avviene col passaggio dell'inchiostro tramite un tessuto teso su un telaio di legno o metallo, sul quale è stata incisa la grafia da riprodurre.
Il passaggio dell'inchiostro avviene tramite pressione di una racla ( spatola di gomma) che spinge l'inchiostro dalle maglie aperte del tessuto, rimaste aperte con il processo di incisione del tessuto stesso.
L'inchiostro si deposita sul supporto di passaggio da una bobina all'altra e subisce un processo di asciugatura. L'asciugatura può avvenire tramite un forno riscaldato se gli inchiostri sono a base acqua o solvente, e tramite una lampada UV se gli inchiostri sono a base UV.


Il termine "serigrafia" deriva dal latino "seri" (seta) e dal greco "grapho" (scrivere), dato che i primi tessuti che fungevano da stencil erano di seta.
La diversa definizione delle tipologie di serigrafia dipende dalle procedure e dagli obiettivi (ad esempio la serigrafia tessile è un ambito applicativo quasi a sé stante e include tutte le specialistiche applicazioni per gli innumerevoli supporti definiti tessuti); la serigrafia grafica è quella normalmente intesa per stampa pubblicitaria o di illustrazioni e grafici o disegni; la serigrafia industriale per applicazioni di decorazione funzionale e non solo decorativa (pannelli di comando, segnaletica stradale ecc.), serigrafia artistica è sia tecnica artistica che modalità operativa per riprodurre opere più vicine possibile all'originale
le diverse tecniche di stampa serigrafica fanno capo a diversi ambiti di applicazione e diversi processi che portano alla definizione di serigrafia industriale, grafica, tessile e artistica.
Serigrafie a più colori prevedono l'uso di più matrici (una per colore) e per le quali in fase di stampa è necessario tenere un perfetto "registro di stampa".
La tecnica serigrafica è sempre possibile su ogni supporto ed è particolarmente utile e richiesta per dare sicure e intense tonalità di colore speciale. Solo in serigrafia si possono ottenere innumerevoli effetti speciali come rigonfianti, effetti in rilievo, glitter, metallizzati, iridescenti, fosforescenti, abrasivi, lucidi, opachi, termocromici che impreziosiscono notevolmente lo stampato.


IL TELAIO
Il telaio serigrafico è realizzato con un tessuto di filato finissimo e regolare, ad armatura tela, teso su una cornice di alluminio. Originariamente di seta, dagli anni '40 vengono utilizzati al suo posto nylon o poliestere. Alcune aree del telaio vengono bloccate ovvero vengono cosparse di varie sostanze, a seconda della tecnica utilizzata, per comporre un'immagine (viene quindi creato uno stencil); le parti bloccate non compariranno infatti nella stampa finale. Nelle parti libere il colore di stampa passa attraverso i minuscoli fori delle intercapedini lasciate dai fili di trama e ordito, per andare a depositarsi sulla superficie da stampare.
Il telaio può essere preparato per lavorare in piano o in rotativa.
Recentemente sono state immesse sul mercato macchine per la preparazione di telai serigrafici che incidono direttamente il telaio rotoserigrafico senza passare dalla pellicola.