Colori nastro doppio-raso
 
Stampa a Rilievo
Contattaci stampe a rilievo su diversi materiali
 
 
ta milano nastro rilievoLa stampa a rilievo o rilievografia è una tecnica di stampa, si pratica con l'impressione di immagini incolori e sporgenti sulla superficie della carta. L’impressione si ottiene comprimendo il foglio tra un punzone a sbalzo e uno incavo: cliché e contromatrice.
I rilievi possono essere suddivisi in: Emboss e Deboss.
Si tratta di Emboss quando rispetto al piano otteniamo un innalzamento; nel caso del Deboss, invece, rispetto al piano si ha uno sfondamento del materiale.
I rilievo si suddividono in: rilievi piani, rilievi multilivello e i cosiddetti rilievi artistici o sculptured.

STAMPA A CALDO E RILIEVO IN CONTEMPORANEA
Questo processo, che unisce la stampa a caldo e il rilievo in un solo passaggio, viene realizzato con un’INCISIONE (generalmente in ottone) scolpita, a più livelli, con i bordi della zona immagine affilati per consentire il taglio del foil. Com’è intuibile, in fase di progettazione, grande attenzione va prestata quando si scelgono i colori della carta, le trame, le grammature e gli inchiostri. Il registro si rivela poi fondamentale per il successo o meno del lavoro. Lo spessore del supporto può inoltre limitare l’operatore, a seconda della pressa utilizzata: per esempio, carte molto sottili possono causare alcuni problemi su macchine di grande formato. Similmente, la scelta di carte particolari influisce sull’effetto visivo del foil: carte al 25% o al 100% di cotone, pergamena, carta vergata e altre carte porose smorzano l’effetto di lucentezza di alcuni foil.
Nonostante le tecnologie abbiano favorito la modernizzazione del processo, la stampa a caldo e in rilievo è ancora un’arte, nella quale l’esperienza è un fattore decisivo per il successo di un prodotto. Uno stampatore esperto può guidare la scelta del tipo di lavoro con certezza di risultati, sia per la stampa a caldo che per il rilievo.